Letto a Ponte: la gioia di condividere la cameretta

L’arrivo di un neonato è sicuramente una notizia meravigliosa, ma tra le tante novità, emozioni e preoccupazioni… tutti i membri della famiglia ne risultano un po’ impreparati. Forse mamma e papà, presi dalla frenesia e dal cambio pannolini, hanno preso con troppa leggerezza quelli che sono i sentimenti del fratello maggiore, che poi sarei io. Mi chiamo Matteo, ho 7 anni, classe 2°B, e da oggi posso dire addio al mondo dei figli unici. Quali saranno i pregi e difetti di tutto questo?! Lo scoprirò presto…

In una di quelle serate tranquille e serene, i miei genitori sorridevano parlando di quanto sarà bello condividere la cameretta con la mia nuova sorellina, Marta. Oggi invece mi sembrano tutti un po’ nervosi, con l’umore altalenante e la bambina non smette di piangere. Io me ne sto qui, sul mio letto a una piazza, quello dei grandi, che presto diventerà un vero castello. Sono contento perché da tutta questa confusione c’è una cosa positiva: sarò io scegliere il colore e la forma che prenderà la nostra stanza e potrò riempirla con gli oggetti che preferisco, yuppie!

 

 

letto a ponte
Letto a Ponte Cloe – Acquista qui!

 

La scorsa settimana siamo andati in negozio a vedere il mio nuovo letto a ponte ed è bellissimo, verde e bianco. Io dormirò ovviamente nel letto più in alto, e mi farà sentire come un vero guerriero. Per la nostra nuova cameretta sceglierò il tema dei draghi, così creerò il mio mondo incantato con peluche di draghi e serpenti verdi enormi, con spade e maghi e le mura saranno arancioni e rosse come le fiamme.

Il letto sotto è estraibile, e finché Marta non imparerà a camminare, lo useremo come divano letto, così potrò invitare i miei amici a dormire. Ogni scalino della scala laterale che porta al mio letto nasconde un vano contenitore e potrò metterci tutti i miei giochi, è fantastico!

La parte della stanza che mi piace un po’ meno è quella che sta proprio sotto il mio letto: la scrivania. Lì dovrò per forza farci i compiti tutti i pomeriggi anche se io preferirei passare il mio tempo alla consolle dei videogames. La sedia della scrivania però è davvero spaziale, non come quella che abbiamo a scuola che è bassa e scomoda. Poi questo colore “verde oceano” del nuovo letto a ponte, come l’ha definito mamma, mi piace proprio e mi ha convinto: diventerà il mio colore preferito!

Scroll Up